Come rispondere a un annuncio di lavoro via mail

Da mesi, anzi, ormai quasi da un anno, abbiamo pubblicato alcuni annunci per cercare collaboratori: siamo un’agenzia composta da freelance e ne cerchiamo altri. È normale, come è normale che moltissime persone rispondano.

Abbiamo ricevuto infinite risposte e abbiamo tentato di leggerle tutte. Ma non sempre è facile: spesso ti trovi costretto a fare una selezione in partenza. Ognuno di noi ha le sue idiosincrasie e le sue preferenze, ci troviamo però d’accordo su alcuni punti: non possiamo garantirvi che siano universali, ma possono comunque farvi comodo.

Eccovi quindi 5 consigli (+1) da applicare quando rispondete a un annuncio di lavoro; se non altro se scrivete a noi.

1) La “lettera di presentazione”

Vi hanno ripetuto allo sfinimento che è importante ed è vero. Ma se il cv lo inviate per mail non è necessario allegare un file lettera-di-presentazione-pinco-pallino.pdf: la lettera è il testo della mail che inviate.
Qualche sotto-consiglio:

  • personalizzala nei contenuti e nello stile. Ho ricevuto svariati “Gentile responsabile delle assunzioni…”: ma l’hai visto il sito? Pensi che tra di noi ci sia un responsabile delle assunzioni?
  • fornisci delle prove. “Scrivo da anni per diversi blog di settore”. Brava. Perché non aggiungi qualche link? Mi interessa più come scrivi di quanto.
  • sii breve. Il tempo è poco, approfondire è una mia scelta, per il resto mi bastano 2-3 prove (i tuoi migliori lavori, magari) e due righe per capire da dove vieni e dove vuoi andare.
  • non fare errori. Ho visto mail di sedicenti copy con gravi errori di ortografia.
  • chiedi maggiori informazioni solo se le vuoi davvero… Ma per questo punto vi rimando alla menzione speciale.

2) Il nome del file

Cerca di figurarti al scena: riceviamo una mail con candidatura, leggiamo velocemente il testo e poi salviamo il curriculum allegato in una cartella apposita. Da lì dobbiamo poterla recuperare all’occorrenza e rapidamente.

Pensi che sia sensato dare nome al file tipo: cv, curriculum vitae, cv-ita, 1234dhd9e?
Metti il cognome e il ruolo e se sono corti puoi aggiungere il tuo nome e anche la scritta cv o simili.

3) Il formato del file

Pdf. Non si discute. Un curriculum in doc non si manda.

4) Gli invii ripetuti

Non c’è niente di male a inviare la candidatura più volte a distanza anche di un mese, soprattutto se non hai ricevuto risposta. Ma dillo che la stai re-inviando, perché io me ne accorgo che hai già scritto e posso solo pensare che stai mandando cv a raffica senza considerare minimamente il mittente.

5) Il cv allegato/il profilo Linkedin

Devo dire la verità, io preferisco un bel rimando a Linkedin (se il profilo è aggiornato), se non altro per la comodità di non dover archiviare nessun file. Ma se inviate il cv cercate di evitare il formato europeo, è poco pratico in generale, a maggior ragione nel nostro campo.

Ah, e se mi rimandate al profilo Linkedin, aggiungete il link: non pretendete che io vi cerchi (un po’ perché magari non ne avrò il tempo e un po’ perché i casi di omonimia esistono).

Ah, di nuovo, sempre se mi mandate il profilo a Linkedin: fate in modo che io possa vederlo senza essere costretta a chiedervi il contatto prima.

E chiudiamo con una menzione speciale

… Vorrei maggiori informazioni su questo annuncio …

Io vorrei sapere chi è quello che per primo ha detto che chiedere maggiori informazioni su un annuncio era un modo furbo per dimostrare contemporaneamente interesse e distacco.

Perché magari aveva anche ragione. Ma chiedere cose che sono già specificate nell’annuncio non ti fa fare una bella figura, e soprattutto non ha alcun senso lasciare questa frase come unico messaggio di contatto.

Ne ho trovate almeno 10 e non ho letto i cv. #sapevatelo.

eleonoraRound

Eleonora Lollini

Copy

Copywriter puntigliosa, pressante e presuntuosa ma anche puntuale, precisa e positiva.

I commenti sono chiusi.