I vincoli di progetto, costi, tempi e qualità, son come la coperta,.

E poi ti si freddano i piedi…

Come risulta palese dal titolo, vorrei parlarvi oggi delle dinamiche che molti di noi vivono dormendo con il proprio compagno o compagna. Avete presente quando tirate la coperta dalla vostra parte e lei rimane senza e a sua volta tira e i vostri piedi scoperti si congelano?
Forse in piena notte non ci pensate, ma state lottando con dei vincoli di progetto. Un progetto che, in questo caso, è riuscire a dormire serenamente fino allo squillo della sveglia.

Nella gestione dei progetti i vincoli sono di tre tipi: costi, tempi e qualità.

Costi è facile: non potete spendere più soldi di quanto avete in tasca.

Con tempi si intendono le consegne dei deliverables nei tempi stabiliti.

E poi c’è la qualità: ciò che consegnate deve rispettare il livello qualitativo concordato.

Ora, non so voi, ma a me i vincoli di qualità in un progetto mi son sempre sembrati come la mirra dei Re Magi, tutti ne parlano ma nessuno ha mai capito che roba è. Accordarsi a inizio progetto sul fatto che consegneremo qualcosa che non dovrà fare troppo schifo è un modo un po’ troppo lasco di definire un vincolo.

In ogni caso i vari vincoli sono la nostra coperta, se vogliamo spendere meno e fare in fretta la qualità sarà scarsa e se vogliamo risultati eccellenti in breve tempo i costi saranno mostruosi.

Quando vi chiederanno un prodotto eccezionale in breve tempo ma con budget ridotti, gli dovreste rispondere: €œ“eh no, caro mio, così mi si freddano i piedi!€”

LucaGuidi_3logic

Luca Guidi

Project Manager

PM di Iamboo. Per yStudium blogger e musa ispiratrice.