Il budget del project manager è come quando compravi i pomodori alla mamma con 5mila lire.

Prima di non riportare il resto, assicurati di essere davvero un pm

Il vero project manager è colui che ha il potere di gestire il budget senza l’assenso del proprio superiore. Se dovete chiedere il permesso, non siete veri pm e quindi se lo scrivete su Linkedin siete degli impostori. Tutte le volte penso alla gestione del budget mi fa male la guancia, ma sono riflessi antichi, che servono solo a ricordarmi come distinguere un vero project manager da un impostore.

Magari mi spiego meglio.

Da piccolo, quando mia madre mi dava 5 mila lire per comprare i pomodori sotto casa, c’erano già tutti gli elementi per trasformarmi in un piccolo project manager.

Avevo un limite di spesa, il compito del mio progetto era ottenere i pomodori e portarli in casa, i pomodori dovevano essere decenti (vincoli di qualità) e dovevo tornare prima che mia madre chiamasse i carabinieri per venirmi a cercare (vincoli di tempo).

E quando mi capitava di spendere 3 mila lire invece di 5, che facevo con le 2 mila avanzate? I miei amici, chiaramente dei pm-impostori, chiedevano il permesso di spendere anche i soldi rimanenti ma io, vero project manager, sapevo di poter disporre del mio budget e decidere come spenderlo. Quindi mi compravo 2 mila lire di caramelle.

Poi tornando a casa mi prendevo 2 schiaffoni per non aver portato il resto.
Non ho ancora capito se era perché non ero ancora un vero project manager o se perché mia madre non sapeva niente di project management.

LucaGuidi_3logic

Luca Guidi

Project Manager

PM di Iamboo. Per yStudium blogger e musa ispiratrice.