PROJECT MANAGER

In questa calura estiva mi tornano alla mente le storie di Luca, Project Manager de no’artri, i suoi consigli e soprattutto le sue metafore. Ve le ricordate? Che ne dite di un ripassino? Sotto l’ombrellone è anche meglio: sarete l’invidia del vicino con Novella 2000.

Tutto iniziò con il progetto…

Il PM de no’arti esordì parlando di donne incinte che hanno un obiettivo (partorire), che hanno dei tempi precisi (9 mesi, più o meno) e che arrivano a un risultato (che, come minimo, almeno a loro piace). Mentre fanno tutto questo, per altro, delegano moltissimo.
Quindi? Mi pare chiaro: tutte le donne incinte sono Project Manager!
O no?

Segue la definizione del ruolo

Che io però non ho ancora ben capito. Si bevono caffè, si chiacchiera, si coinvolge, si verifica e si controlla.
Poi pare che ci siano anche di mezzo dei clienti (e il capire cosa vogliono e poi il farlo capire anche a loro) e anche dei soldi. Ma mi sembrano cose decisamente meno importanti!

Poi ci confonde con pane e pianificazione

Incredibilmente c’è stato un post che parlava del pane. O almeno cominciava… Poi però il Project Manager de no’artri si è messo a parlare di pianificazione, previsioni, calcoli, incompatibilità e priorità. Ma io pensavo ancora alla schiacciata e mi sono persa!

L’ambito: l’inizio di una grande storia

Qui, invece, si parla di amore. Incondizionato. Per un tizio che si chiama Ambito… Pare che prima ci siano state storie trabuscate con un altro tizio chiamato Cliente che pretendeva sempre qualcosa di più e finiva per sfondare il budget familiare. Anche questo è poco chiaro, ma mi pare di aver capito che Luca era poi felice con Ambito. E questo è importante.

I vincoli di progetto e siam già sotto le coperte

Pare che la storia d’amore con Ambito continui a gonfie vele, perché qui siamo in piena notte e i due si litigano la coperta. Poi però capisci che è di nuovo una metafora e il Project Manager, invece che con la coperta, lotta affannosamente per far stare il suo progetto dentro a tre tipi di vincolo: costi; tempi e qualità.
Ce la farà?!

Il Time management e la domenica dalla suocera

Non è più notte, è il weekend e ormai la nostra rodata coppia è nel tunnel della suocera. Per quanto programmino, si organizzino e pianifichino, sembra sempre che qualcosa sfugga ai tempi. E guarda caso è sempre la suocera. Tanto vale non programmarla nemmeno, no?

Gestione dei conflitti e clienti sulle montagne russe

Meno metafore e più concretezza: qui si parla di conflitti, gente! C’è un project manager che ha a che fare con clienti con l’emotività di un bambino sulle montagne russe. Il consiglio di Luca?! Urlargli tutti i problemi nell’orecchio solo e unicamente quando il carrello è in mezzo all’adrenalinica discesa. Altrimenti sarà una tragedia!

Traumi infantili: il budget

Momento amarcord. Luca comprava i pomodori per la mamma e ci faceva la cresta. Poi ci prendeva le legnate.
Pare che mentre lui si sentiva già un Project Manager in grado di gestire il budget e quindi usufruire liberamente del resto, nessuno avesse informato la sua mamma. Son cose che ti segnano ;(

Il grande giorno: gli Stakeholder al matrimonio

Ci siamo: il grande giorno è giunto. Luca e Ambito si sposano e, come tutti, hanno un problema di gestione degli inviti. I loro parenti – pare che Ambito si chiami Stakeholder di cognome – son tutti interessati a presentarsi o a sapere com’è andata, e vanno gestiti, ‘un ce n’è.

Questa carrellata è stata illuminante, credo di aver capito tutto. Mi è rimasto solo un dubbio: ma il figliolo del primo capitolo, di chi era?

eleonoraRound

Eleonora Lollini

Copy

Copywriter puntigliosa, pressante e presuntuosa ma anche puntuale, precisa e positiva.