Bosa uno dei protagonisti del progetto Borghi viaggio italiano.

Il 2017 è l’anno dei borghi in Italia grazie al progetto Borghi Viaggio Italiano, il cui obiettivo è la valorizzazione delle piccole realtà, lontane dalle grandi capitali d’arte.
Certo, un anno forse non basta per valorizzare questa parte d’Italia, ma da qualche parte bisogna pur iniziare, perciò il progetto non può che farmi piacere dato che vivo a Bosa, in Sardegna, in uno dei borghi medioevali più belli d’Italia, ricco di storia, saperi e arte, dove il turismo è anche cordialità e contatto umano con gli abitanti locali.

Ho apprezzato da subito l’anno dei borghi MiBACT poiché fa del vivere “slow”, della sostenibilità, autenticità e dell’innovazione i suoi cardini. Inoltre è volto a promuovere e incentivare la domanda turistica nazionale e internazionale, migliorando l’offerta e l’accoglienza del territorio in un’ottica di destagionalizzazione del turismo.

#italianvillages, un tour emozionale

Affinché l’anno dei borghi diventasse una sfida internazionale si è puntato su una comunicazione integrata. È stato realizzato un logo, una campagna comunicativa mirata e coordinata il cui protagonista è la promozione sul web: i borghi sono consultabili sul sito attraverso una mappa virtuale visitata da tantissimi viaggiatori e sono state avviate campagne di social media marketing e storytelling, un tour emozionale che ha portato l’attento pubblico del web alla scoperta del turismo sostenibile dei borghi.

Sui social l’iniziativa è diventata un racconto collettivo e dallo scorso gennaio, insieme alle regioni, l’hashtag #italianvillages in appena un mese dalla partenza aveva già totalizzato su Facebook, Twitter e Instagram milioni di impression in tutto il mondo.

#viaggiareperborghi con Igers Italia

Anche l’associazione Igers Italia, di cui faccio parte, ha collaborato all’iniziativa con un progetto di visual storytelling lanciando a supporto l’hashtag #viaggiareperborghi. Il challenge ha coinvolto la community degli Igers nel racconto dell’Italia dei piccoli paesi, alcuni ancora poco conosciuti e lontani dai percorsi turistici convenzionali. Da questa collaborazione è nato un interessante digital book e i tre fortunati vincitori avranno presto l’opportunità di prendere parte a un Igers Tour in alcuni dei borghi del Bel Paese.

Airbnb lancia il piano Italian Villages

Tra le tante iniziative che sostengono l’anno dei borghi, il 9 ottobre, anche Airbnb ha lanciato il piano “Italian Villages” per contribuire alla valorizzazione di oltre 40 borghi italiani e delle loro comunità. Il piano, patrocinato da ANCI, l’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani, e sviluppato in collaborazione con il MiBACT, prevede 20 borghi (uno per ciascuna delle regioni italiane) che saranno promossi a livello internazionale attraverso un nuovo sito dedicato.
Altri 20 borghi saranno invece oggetto di promozione sui vari social media di Airbnb, tra cui il seguitissimo profilo Instagram.

Borghi Viaggio Italiano è indubbiamente la dimostrazione di come il web marketing turistico è capace di rilanciare, insieme ad un ventaglio di progetti diversi, non solo lo sviluppo economico, ma anche quello umano dei nostri amati borghi grazie al ruolo fondamentale dello storytelling che ha confermato la sua capacità di catturare la nostra attenzione e di farci scattare quel famoso sentimento conosciuto ormai a tutti come empatia.

Maria Pia Cossu social media manager

Maria Pia Cossu

Social Media Manager

Mi piace scrivere, leggere, creare e fotografare. Blogger, web designer, social media addicted

I commenti sono chiusi.