Cosa ci ha lasciato da leggere questo novembre 2016

Mese intenso quello prima delle feste invernali… Novembre 2016 ha segnato nuovi record nelle vendite online (batte tutti Alibaba durante il Singles day) e casa nostra siamo stati pesantemente ammorbati dalle questioni sul referendum e da un’interessante diatriba sul sessismo (proprio nel mese della giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne). Ma anche questo mese cerchiamo di chiudere con un sorriso.

I record di Alibaba

L’11 novembre in Cina è il Singles’ Day ma anche il tradizionale giorno dello shopping. Da qualche anno la fa da padrone Alibaba che per l’occasione organizza anche un grande show. Quest’anno sul palco di Shenzhen vip del calibro di Scarlett Johansson, David Beckham, Kobe Bryant e gli OneRepublic hanno accompagnato Jack Ma, il fondatore in una maratona creata per celebrare un nuovo sensazionale traguardo: i 17,7 miliardi di dollari di vendite (per capirsi durante il Black Friday 2015 erano stati venduti circa 4,5 miliardi di dollari di prodotti).

E il Black Friday?

Vendite folli e acquisti compulsivi a parte, quest’anno ci siamo domandati in molti come mai il Black Friday si chiami proprio così. Indovinate chi ha risposto? Ma il Post, ovviamente! Anche se l’origine, confessano, è incerta.
(e per la cronaca, il giorno in cui esce questo post è il Cyber Monday)

Il video di Fatture in Cloud è sessista?

Tornando a cose nostrane, qui in Italia abbiamo avuto una polemica-non-polemica a proposito del video promozionale e sicuramente virale di Fatture in Cloud. C’è chi l’ha apprezzato moltissimo (per innovazione, inventiva e simpatia) e chi l’ha decretato estremamente sessista: Alessandra Farabegoli usa tutto il suo potenziale mediatico per fare una spudorata pubblicità a Fatture24 dove è passata perché offesa dal video di Fatture in Cloud, suo precedente fornitore. Mafe de Baggis spiega invece dove sta il sessismo del video. E no, non sta nelle tette.
Noi in agenzia ne abbiamo discusso abbastanza e non siamo tutti d’accordo.

La giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne

Non abbiamo alcun dubbio, però, sull’importanza della parità di genere e sulla gravità, in Italia e nel mondo, della discriminazione contro il genere femminile. Onoriamo quindi il 25 novembre e ne approfittiamo per consigliarvi il testo della Dichiarazione sull’eliminazione della violenza contro le donne prodotta dalle Nazioni Unite e approvata nel 1993. Bella la storia delle Mariposas alla quale si deve la scelta di questa data. La racconta Roberto Saviano:

Il referendum costituzionale e l’informazione fatta bene

Molto serio anche il voto al referendum del 4 dicembre. Non entriamo nel merito ma apprezziamo molto il bellissimo lavoro di raccolta fonti e informazioni preparato da Valigia blu. Ancora una volta rappresentano il giornalismo che ci piace.

Trasforma il tuo blog in un e-book

Abbiamo appena scoperto Beacon, un tool online per “riciclare” – creativamente e utilmente – un contenuto, per esempio una pagina web. Sembrerebbe semplice, intuitivo, versatile e anche con le statistiche integrate. Noi dobbiamo ancora sperimentarlo per bene, qualcuno di voi l’ha usato?

Scontro tra font

E per salutarvi con un sorriso cosa c’è meglio di una font fight?!

eleonoraRound

Eleonora Lollini

Copy

Copywriter puntigliosa, pressante e presuntuosa ma anche puntuale, precisa e positiva.