Consigli di lettura del mese di giugno da yStudium

E anche giugno è arrivato alla fine, qui a Pisa un periodo particolarmente impegnativo, quest’anno in particolare, tra le conquiste del Pisa Calcio e le nostre impegnative imprese…
Ma questo mese sono successe ovunque svariate cose importanti, tanto da mettere in secondo piano le eventuali novità web… Spero non ce ne vogliate!

#Hellone Great Britain

Vacanze studio, fish and chips, Carnaby Street, il Fringe Festival, la Camera di Commercio italiana in UK, il Banksy mancato, Glencoe, la birra, Elisabeth, the Queen Fluo e i poracci… Queste per noi sono le cose più rappresentative della Gran Bretagna e, valutazioni politico-economiche a parte, ci dispiace che non sia più con noi in Europa.

Notte prima degli esami

Ci siamo passati tutti, ognuno ha il suo ricordo della maturità… Ma qualcuno di voi riesce a non fare il gioco di capire quale tema avrebbe fatto se fosse stato un maturando? Noi no. Sarà perché ai nostri tempi abbiamo scelto quello sbagliato?

Bella la mi’ Pisa

O che vi dobbiamo dire? Qui da noi Giugno è il mese della Luminaria, uno spettacolo splendido che dovremmo consigliare a tutti: atmosfera magica, luci traballanti, emozione e aspettativa che crescono di pari passo con il traffico e la mancanza di parcheggio ;(.
Ma la Luminaria è sempre nel cuore dei pisani.

Camminare sul lago? Il vero miracolo è superare le code

L’installazione dell’artista bulgaro Christo sul Lago D’Iseo, il Floating Piers, ha sbaragliato le folle: tutta Italia sembra voler raggiungere Sulzano in provincia di Brescia. Treni annullati, code immobili per chilometri, ore di fila per sentirsi dire che non è possibile accedere alla passeggiata. Gli italiani si sono riscoperti tutti amanti della Land Art?

Dai, fateci parlare ancora un po’ di Toscana DojoCon 2016

Non so se ve n’eravate accorti ma sabato 18 giugno c’è stato il Toscana DojoCon 2016 😉 Se siete stati nel deserto nell’ultimo mese forse non ne avete sentito parlare. Nel caso un breve riepilogo: qui cos’è e qui com’è andato! E ci è proprio piaciuto un sacco!

Trovati.impiego.livello… noi siamo qui

Solo tre parole per identificare un indirizzo univoco: ecco il nuovo sistema utilizzato dalle poste della Mongolia. Tutto si basa su un servizio, What3Words, di una startup britannica e stiamo tutti impazzendo a trovare le nostre 3 parole. Quelle dell’agenzia, ovvero trovati.impiego.livello si piegano a diverse interpretazioni. Voi come la vedete?!

yStudium Staff

Un gruppo di professionisti che si uniscono anche per scrivere i post: perché l’unione fa la forza (e soprattutto il contenuto)

I commenti sono chiusi.