L'ascolto è la chiave per un buon storytelling.

Il racconto è il modo migliore per coinvolgere, convincere e guadagnare fiducia, oggi lo chiamano storytelling (o forse già in qualche nuovo termine rigorosamente in inglese). Ma lo storytelling deve avere delle basi, se non c’è una bella storia da raccontare non abbiamo molto da fare…

Ma non sempre i clienti ti sanno raccontare le storie, anche se si sforzano. Bisogna dar loro il tempo di parlare. E ascoltare bene. Mentre ti descrivono da dove sono partiti e dove vogliono andare, oppure mentre ci mangi insieme e, parlando del più e del meno, vengono fuori un sacco di cose importantissime, magari per loro scontate, ma che a te aprono un mondo…

In questi ultimi mesi abbiamo ascoltato un sacco, e vogliamo condividere un paio di storie con voi.

Quando un’azienda nasce dall’amore

Una coppia che cerca una casa in un posto tranquillo tra le colline toscane, zona San Miniato. L’idea è quella di trovare una comoda casa in campagna, ma incontrano un podere semi diroccato.
Se ne innamorano. Amano la sua storia, grande e ricca come quasi tutti gli angoli del nostro paese, amano il suo panorama, i suoi colori, i suoi odori e i suoi silenzi soffusi.
La amano così tanto che decidono di comprarla, ristrutturarla e aprirla ad altri, perché l’amore dei loro ospiti possa nutrirsi della stessa bellezza di cui si stanno nutrendo loro.

Oggi il Podere La Culla Costalbagno continua a offrire ospitalità e rifugio a tutti coloro che cercano un luogo appartato dove ritirarsi… E per le coppie innamorate il programma è magico.

Rispetto e innovazione

L’innovazione non ha per forza a che fare con computer, robot e spazio. Innovazione è non fermarsi mai, non accontentarsi, cercare sempre qualcosa di nuovo.
Questo il segreto di VGS, una piccola azienda delle Marche che ha sempre reinvestito i propri guadagni in nuovi macchinari e nuove idee, con la prospettiva di aver sempre qualcosa di nuovo da proporre ai propri clienti per non dover mai dire “questo non lo possiamo fare”.
Ma un successo che si deve anche a un metodo di lavoro più “antico” dove si rispettano i tempi e le vite dei lavoratori e si crea un ambiente sereno dove lavorare è piacevole e quindi produttivo.

E tante altre ancora…

Storie di musicisti che vivono della loro arte, di professionisti che creano una rete per offrire servizi completi alle aziende, signore che, da un’avventura con un paio di amici, fondano aziende che durano una vita

Vi racconteremo presto le loro storie, nel frattempo vi va di raccontarci la vostra?

eleonoraRound

Eleonora Lollini

Copy

Copywriter puntigliosa, pressante e presuntuosa ma anche puntuale, precisa e positiva.