Il Seo e la Copy: tante risposte ma le domande continuano

Nell’ottimizzare un sito per i motori di ricerca la cosa che più mi diverte è avere a che fare con il/la Copy di turno: non sai mai quanto e cosa intenderà chiederti, ma è sicuro che non sarà rapido e indolore.
La prima che mi viene in mente è, casualmente, la nostra Eleonora: precisa, puntuale e affidabile web writer… Dalle mille domande.

Ci tengo a precisare che i dubbi non sono dovuti a poca professionalità, anzi proprio il contrario. Infatti, nessun progetto di comunicazione web è uguale ad un altro, quindi le domande costruttive sono indispensabili per mettere in luce peculiarità e difetti del piano di lavoro; ed Eleonora in questo è imbattibile!
Il problema, però, e’ che pensa che lo sia anch’io ma, purtroppo, non conosco (ancora) i blindatissimi algoritmi di google.

Come ha ben detto lei, nel suo articolo La Copy e il SEO: tante domande e risposte sempre aperte, la risposta più frequente di un SEO è “dipende”... E non potrebbe essere altrimenti! Ovviamente, poi, tocca fare chiarezza e collaborare, ed è qui che entra in gioco il rapporto con la copy. Tanto meglio se è brava come Eleonora!

...Giuro che non sono complimenti interessati, no no 😉

Comunque, dicevo…
Se parliamo di web writing, scrivere in modo fluente e accattivante non è sufficiente. Incuriosire gli utenti è solo una parte del lavoro, il resto consiste nel rendersi interessante per i motori di ricerca. Più il testo (e non solo) sarà SEO-friendly, più visibilità avrà il sito.

E questo, se non lo sapevate già, è uno dei motivi della fondamentale importanza della buona collaborazione tra Copy e SEO.

Per concludere, ecco una trasposizione delle domande che i comuni mortali fanno a un SEO con però un copy al posto del comune mortale.
Perché loro pensano di essere diversi, ma le loro domande sono solo vagamente più aderenti alla realtà: non hanno ancora capito che, per quanto fondamentali, non sono solo i loro testi a fare la SEO.

Ah, qualunque riferimento a fatti o persone è puramente casuale 😉

  • Quanto si paga per essere primi su google? > Quindi se metto la key Xyz nel titolo siamo primi?
  • In massimo una settimana siamo primi? > Con questi testi in 3 giorni si scala la serp, vero?
  • Ma ci vuole tutto questo tempo? non puoi chiamare Google per fare prima? > Quanti post hai detto che devo scrivere per migliorare il posizionamento? Ma non puoi fare qualcosa tu?
  • Il sito lo fa mio nipote che sa usare bene il computer e i testi li copio qua e là su internet e tu lo fai arrivare primo su google! > Vabbé, dai, quanto tempo ti ci vuole per fare i tuoi controlli? Io i testi li ho scritti come volevi tu!

E alla fine anche loro arrivano sempre alla più classica delle domande:

  • Allora ripari computer?> Aiuto non riesco più ad accedere all’email: salvami tu!

Ovviamente, per quanto mi sia possibile, cerco sempre di rispondere in modo comprensibile ed esaustivo...A volte anche all’ultima domanda!

Cari copies di tutto il mondo, quindi, non preoccupatevi: domandate, domandate e domandate, ma, per favore,siate anche un po’ clementi con noi poveri SEO!

Condividi

Marco Marino

Siciliano testardo con la passione per il caffè e la dipendenza da computer (o è il contrario?)

Potrebbe interessarti

Vita di agenzia
18 Ottobre 2021
Vita di agenzia
24 Agosto 2021
Vita di agenzia
8 Maggio 2021
Vita di agenzia
2 Giugno 2018
Vita di agenzia
19 Maggio 2018
Vita di agenzia
31 Marzo 2018

Cerca

Seguici sui social

    Contattaci


    Autorizzo all'utilizzo dei miei dati per la risposta, come da informativa sulla Privacy Policy

    Se hai bisogno scrivici, useremo la tua email solo per rispondere alla tua domanda.


      Autorizzo all'utilizzo dei miei dati per la risposta, come da informativa sulla Privacy Policy