scrittura-SEO-indicizzazione-sito-web

Come dotare un sito web di contenuti ben scritti, organizzati e ottimizzati

Dopo l’estetica, veniamo ai contenuti. Nell’ultimo post della nostra serie sulle voci di spesa di un preventivo per sito web, abbiamo visto l’importanza della grafica e dell’usabilità. Adesso è ora di parlare di contenuti, con particolare attenzione ai testi: come suddividerli, come redigerli al meglio e quali parole chiave utilizzare per l’indicizzazione di un sito web.

Consulenza per scrittura SEO

Uno degli obiettivi principali di chi decide di aprire un sito web è essere trovato dagli utenti. Ebbene, ecco la triste verità: internet è un mare, e un sito è come una goccia che vi cade dentro. Può sembrare un po’ sconfortante, ma è la verità. Infatti, vi sarete accorti anche da soli che, quando cercate un’informazione su Google, spesso vi fermate ai risultati della prima pagina. Ne scegliete uno fra questi e – ammettetelo! – raramente andate a spulciare quelli delle pagine seguenti.

A questo proposito, è importante sottolineare come un sito web nuovo di zecca di solito non schizzi automaticamente fra i primi risultati di Google. Tuttavia, si può lavorare su qualche piccolo trucco per migliorare fin da subito il posizionamento e l’indicizzazione di un sito web. Se il vostro scopo è essere letti, quindi essere ben posizionati sui motori di ricerca, è utile richiedere una consulenza SEO. Forse avrete già sentito parlare di questa sigla, o forse no, ma significa “Search Engine Optimization”, ossia “Ottimizzazione per i motori di ricerca” e serve proprio a questo.

consulenza-seo-per-ottimizzare-sito-web

Esistono consulenze SEO di vario livello, più o meno approfondite. Limitiamoci per ora a considerare la necessità base di un sito web fresco di sviluppo. Grazie alla consulenza in questione, è possibile risalire alle parole chiave con cui posizionare la vostra attività e indicizzare il vostro sito web. Le parole chiave sono quelle parole e stringhe che gli utenti potenzialmente interessati digitano sui motori di ricerca quando cercano attività come la vostra. Sapere cosa cercano gli utenti è di fondamentale importanza per capire come rivolgerci a loro.

L’architettura dei contenuti

Una volta raggruppate le principali parole chiave e conosciuti i loro volumi di ricerca (cioè quanto sono cercate in media dagli utenti), siamo pronti per selezionare quelle su cui vogliamo essere trovati. Questo passaggio serve anche per organizzare al meglio i testi del sito. Prima di mettersi a scrivere, però, bisogna pensare all’architettura dei contenuti, quindi a come suddividere le informazioni all’interno del sito web, quali pagine ed eventuali sotto-pagine creare.

Sicuramente questo aspetto è già stato preso in parte in considerazione nella fase di sviluppo, ma diciamo che, grazie alla consulenza SEO, ora sappiamo come titolare le nostre sezioni e come suddividerle al meglio usando le nostre famose parole chiave. Studiare l’architettura dei contenuti è un passaggio fondamentale che viene in aiuto anche all’usabilità del sito, di cui abbiamo parlato nello scorso post. Richiede infatti di mettersi in tutto e per tutto nei panni degli utenti, cambiando il nostro punto di vista e guardando la nostra “materia” con gli occhi di chi non è addetto ai lavori. Solo così si potrà creare una struttura di contenuti adatta a chi ci leggerà. Perché il lettore, una volta intercettato, va anche saputo trattenere sul sito.

scrittura-testi-per-sito-web

La scrittura per il web

Ora che abbiamo lo scheletro del sito dal punto di vista tecnico, grafico e SEO, è giunto il momento di pensare ai testi. Fra le voci di spesa per un sito web, infatti, è spesso incluso il lavoro del copywriter ossia un professionista della scrittura che si occupa di pensare e redigere i testi: sicuramente la soluzione consigliabile per un risultato ottimale.

Il copywriter, o web writer, è una personalità creativa che sa trovare il giusto tono di voce per raccontare la vostra realtà agli utenti, utilizzando con criterio le parole chiave fornite dalla consulenza SEO e seguendo le regole di scrittura per il web. Vediamo uno a uno questi punti, tutti e tre molto importanti.

Primo: il tono di voce per raccontare la vostra realtà. Se volete distinguervi dalla massa, sconsigliamo di copiare malamente ciò che è già stato fatto. Le descrizioni trite e le formule adatte per tutti i settori non sono pane per un copywriter (se volete qualche esempio abbiamo stilato qui una pratica “lista nera del copy”). Cogliete piuttosto l’occasione per raccontarvi in un modo aperto e sincero, che vi rispecchi: il copywriter troverà le parole giuste da usare e gli utenti apprezzeranno la vostra unicità.

Secondo: le parole chiave. Usarle nei testi, come abbiamo visto, significa ottimizzare i contenuti per i motori di ricerca. Queste, però, vanno usate con sapienza, amalgamate nel testo, così da rendere fluida la lettura. In soldoni, è vietata ogni forma di cosiddetto “keyword stuffing”, ossia infilare una parola chiave ogni tre parole “normali”: Google se ne accorge e penalizza il sito “colpevole”.

Terzo: le regole di scrittura per il web. Sul web non si scrive come su carta, questa è una regola aurea. Sullo schermo, l’occhio non ha la stessa “pazienza”: non è cattiveria, bensì una questione fisiologica. Il copywriter, dal canto suo, sa come organizzare al meglio i testi per il web per renderli leggibili, e sa gestire in modo appropriato la lunghezza delle frasi e la formattazione del testo.

tono-di-voce-copywriter

Il blog aziendale

Per concludere, se siete una realtà che ama comunicare con i propri potenziali clienti (o se volete cominciare a farlo), esiste una strada che potete percorrere, tutta centrata sui contenuti: aprire un blog aziendale. Da parte nostra, abbiamo dedicato un’intera rubrica al blog aziendale, a come costruirlo e mantenerlo. Un blog vi permette di raccontare ai vostri lettori alcuni aspetti della vostra attività e informarli su notizie di settore. È uno strumento con cui continuare a intercettare gli interessi dei potenziali clienti – di nuovo grazie a un uso sapiente di altre parole chiave o argomenti “caldi” – così da diventare a sua volta uno supporto alla vendita. E a migliorare, nel contempo, la vostra web reputation, ossia la reputazione come esperti nel vostro settore in quel grande mare che è internet.

ChiaraZucchellini

Chiara Zucchellini

Copy

Scrivo sempre e dovunque. Ogni tanto disegno. Mai pentita di aver studiato Storia dell’Arte, nel tempo che rimane mi occupo di promozione turistica.

I commenti sono chiusi.